la storia

Il fondatore dell’Impresa Marazzi, Il signor Giuseppe, di orgine italiane (Como), inizia l’attività aziendale nel lontano 1894, al tempo in cui a far visita ai cantieri si andava a piedi.

Dalla sede dell’impresa, stabilita in via Soave a Chiasso, partono le direttive sapientemente impartite dal Signor Giuseppe, al quale ad un certo momento si affiancano i figli Giacomo e Luigi.

Alla morte del padre, avvenuta nel 1928, sono i figli a condurre l’azienda, nella quale entra come impiegata nel 1962 anche la diciottenne Maria Giuseppina, figlia del signor Luigi, rimasto solo dopo la morte del fratello Giacomo avvenuta nel 1960.

Frattanto la sede dell’Impresa Marazzi, già nota e stimata in tutto il Mendrisiotto, viene trasferita con uffici e abitazione dei titolari nello stabile “La Perla”, costruito dall’impresa stessa, dove si trova tuttora (dal 1965).

Nel 1984 anche Luigi, che tanto aveva profuso di sé per lo sviluppo aziendale, viene a mancare. Oltre naturalmente che dalla sua famiglia, la grave perdita viene sentita in tutto il settore dell’edilizia ticinese, di cui Luigi era stato apprezzato esponente durante i molti anni della sua presidenza alla Società Svizzera Impresari e Costruttori – Sezione Ticino.

Dopo la scomparsa dell’ultimo dei Marazzi l’impresa assume una nuova denominazione: si trasforma in “Maredil SA – già impresa Marazzi” e la titolarità passa al signor Gianluigi Roncoroni, dal 1968 marito della Signora Maria, figlia unica dello scomparso Luigi. Il signor Roncoroni, già esperto nel settore dell’edilizia avendo rivestito per lungo tempo funzioni direttiva presso un’importante ditta di Mendrisio, riesce a dare nuovo impulso alla “Maredil”, ma dopo appena sette anni di intensa e lodevole attività, nel 1981 viene colto da grave malattia e costretto al totale abbandono.

Diventa cosi’ titolare la moglie Maria Marazzi che gestisce l’impresa da sola per non più di un anno. Nel 1982 entra nella società il Signor Giuseppe Stoppa, diplomato capomastro dotato di notevolissime capacità tecnico-professionali, che assume anche la direzione dell’impresa. Pra la signora Maria può contare sulla collaborazione del nuovo socio, certamente in grado di assicurare alla “Maredil”, con i suoi trenta dipendenti – tra cui come impiegata la figlia Francesca -, il mantenimento del prestigio conquistato anche soltanto da alcune delle piu’ significative realizzazioni qui sotto elencate:

(sito in allestimento)